Giovedì 12 settembre messa in piazza del Sole alle 19 per inaugurare l’anno pastorale delle parrocchie sammargheritesi

Le parrocchie sammargheritesi vogliono ritrovarsi insieme per festeggiare l’inizio di un nuovo anno pastorale.

Dopo le molteplici attività estive, le tante feste patronali e i campi-vacanze per i ragazzi e per le famiglie, la comunità cristiana di Santa Margherita Ligure è pronta a ripartire con la normale quotidianità ed il vero inizio dell’anno pastorale, come lo scorso 2018, avverrà in un luogo suggestivo e significativo della città: piazza del Sole.

Lì giovedì 12 settembre, alle ore 19, sarà concelebrata dai parroci e dai sacerdoti la Santa Messa, cui farà seguito una cena speciale, preparata da: Comitato “Festa della Primavera”, Associazione “Lo scoglio di Sant’Erasmo e da alcuni panifici e rosticcerie sammargheritesi. Nel dopo cena è prevista una serata a base di canti e giochi per grandi e piccini.

Questo sarà il momento in cui saranno annunciate le principali attività dell’anno e verrà distribuito uno speciale pieghevole che illustrerà la “Vita di Comunità” per l’anno 2019-2020, con il ritorno delle consuete attività del catechismo, della catechesi per gli adulti, dei pomeriggi dedicati agli anziani, ma anche con tante novità, come la partenza di don Salvator Bizimana che, dopo alcuni anni passati prima da diacono poi da sacerdote al servizio dei più giovani, ora sta per diventare parroco in Val Fontanabuona.

Per lui è previsto un saluto speciale domenica 22 settembre alle ore 19 nell’auditorium Santa Margherita. Il sabato successivo, 28 settembre, don Salvator farà il suo ingresso a Certenoli, e i sammargheritesi che lo desiderano potranno recarvisi con un pullman organizzato dalle parrocchie, previa prenotazione al 338 1778471.

La raccolta di offerte che sarà effettuata durante la Santa Messa in piazza del Sole il 12 settembre andrà a contribuire al regalo che le comunità faranno a don Bizimana: una nuova auto adatta alla sua missione pastorale nelle cinque parrocchie fontanine.