Sibelius Festival, V edizione

La quinta edizione del “Sibelius Festival – Golfo del Tigullio e Riviera” si snoderà dal 27 settembre al 13 ottobre 2019, con nove concerti a Santa Margherita Ligure e altri quattro a Chiavari e uno nel Parco del Monte di Portofino, a San Nicolò Capodimonte.

Le location, per quanto riguarda Santa Margherita Ligure, come consuetudine, saranno Villa Durazzo, la sala Spazio Aperto e la chiesa di San Siro, quest’ultima sede prestigiosa che ospiterà l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di La Spezia, diretta dal maestro Giovanni Di Stefano, per l’esecuzione della Sinfonia n. 1 di Jean Sibelius, la sera di sabato 12 ottobre.

Prevista la presenza dell’Ambasciatrice di Finlandia in Italia al concerto a Villa Durazzo venerdì 27 settembre, giornata inaugurale del Festival, mentre oltre quaranta cittadini finlandesi verranno appositamente in Italia per soggiornare a Santa Margherita Ligure tra giovedì 10 e lunedì 14 ottobre.

Il Grand Hotel Miramare, sempre a Santa Margherita Ligure, si è aggiunto nelle ultime edizioni quale sede di spicco che ospita i concerti “matinée” della domenica mattina: il 29 settembre e il 6 e 13 ottobre.

 

Il festival nasce nel 2015, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita del Compositore Jean Sibelius.

In queste cinque edizioni Santa Margherita ha ospitato circa 60 eventi, tra concerti solistici, cameristici, corali e sinfonici, oltre a conferenze e incontri entro il ciclo primaverile “Anteprima festival”.

SINTESI DELLE CINQUE EDIZIONI (2015 – 2019)

Gli Artisti, gli ensemble strumentali e corali e le Orchestre provengono da Finlandia, Islanda, Regno Unito, Germania, Confederazione Elvetica, Stati Uniti e Italia. Tra i nomi: i pianisti Folke Gräsbeck (artist in residence del festival), Andrea Carcano, Hanne Hinrichsen, Margaret Fingerhut, Tuula Halmstrom…, i violinisti Peter Fisher, Satu Jalas (nipote di Jean Sibelius); la violista Kate Hamilton; il violoncellista Domenico Ermirio; i flautisti Elena Cecconi, Mario Carbotta; i soprano Daria Masiero, Eva Wimola, Marika Höllta, Irene Cerboncini, Stefanie Braun; il baritono Petri Kirkkomaki, il tenore Eero Lasorla; le Kanteliste Suvi Lehtonen, Eva Alkula, Jenny Vartiainen; il New Helsinki String Quartet, il Myrsky String Quartet, il Laurentius Ensemble, il G.E. Music Project…; le Orchestre: “Polledro”, Jugend-Sinfonieorchester Aargau, Orchestra Sinfonica del Conservatorio di La Spezia; il coro Genova Vocal Ensemble; i Direttori d’Orchestra Federico Bisio, Giovanni Di Stefano, Hugo Bollschweiler.

Tra i relatori / conferenzieri / giornalisti e studiosi invitati: Simon Falvo, Ferruccio Tammaro, Valentina Lo Surdo, Federico Ermirio, Paola De Ferrari, Giovanni Tasso.

Durante l’edizione 2017 l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Puccini” di La Spezia diretta da Giovanni Di Stefano eseguì per la prima volta in Liguria, ( a Santa Margherita Ligure) dopo oltre un secolo dalla sua composizione, la Sinfonia n.2 alla quale Sibelius lavorò in buona parte durante il soggiono nel Tigullio, nella primavera del 1901.

Nel 2018 è stata la volta della Sinfonia n.5, eseguita dalla Jugend-Sinfonieorchester Aargau, diretta da Hugo Bollschweiler. L’edizione 2019 prevede l’esecuzione della Sinfonia n.1.

La programmazione sinfonica, uno dei fiori all’occhiello del festival a Santa Margherita, ha ottenuto apprezzamenti internazionali, ponendosi quale “unicum” nello scenario culturale italiano.

Il festival è accreditato presso l’Ambasciata di Finlandia a Roma, presso la Sibelius Society di Helsinki e presso le società Sibelius in Norvegia, Stati Uniti, Regno Unito e Giappone. Dalla prima edizione il festival ha avuto l’onore della presenza di Sua Eccellenza l’Ambasciatore di Finlandia in Italia. Nelle 2 ultime edizioni oltre un centinaio di Finlandesi hanno raggiunto l’Italia per seguire il festival. Per l’edizione 2019 si sono già prenotati alcuni corposi gruppi da Helsinki, Ekenas ecc…, costituendo un prezioso contributo al turismo culturale nordico nel Tigullio.