Tigullio a Teatro a Santa Margherita dal 25 al 28 agosto

La XIX edizione di Tigullio a Teatro, puntando su “Letteratura & Teatro”, approda a Santa Margherita Ligure da domenica 25 a mercoledì 28 agosto. Il primo appuntamento è fissato per domenica 25 nel santuario di Nozarego, dove la Regione Liguria, il Teatro Ipotesi, il Teatro Nazionale di Genova e la Gog presentano “Liguria delle arti”, lo spettacolo della bellezza, con lo storico dell’arte Giacomo Montanari, l’organo suonato da Fabrizio Fancello e la voce narrante di Pino Petruzzelli. Lunedì 26 a Villa Durazzo il Teatro Ipotesi presenta “Bacci Musso u canta l’Amleto” da William Shakespeare, testo e regia di Pino Petruzzelli con Mauro Pirovano. Martedì 27 a Villa Durazzo è Lunaria Teatro a presentare “Lunaria” di Vincenzo Consolo, con Pietro Montandon, per la regia di Daniela Ardini, i costumi di Maria Angela Cerruti e le scene di Giorgio Panni e Giacomo Rigalza. Mercoledì 28 a Villa Durazzo l’Assemblea Teatro presenta “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono, con Gisella Bein, per la regia di Renzo Sicco e i disegni realizzati dal vivo da Monica Calvi. Ogni serata prevede alle 20.30 le degustazioni di vini liguri offerti dall’Enoteca Rossantico di corso Matteotti a Santa Margherita e l’inizio degli spettacoli sempre alle ore 21 con ingresso libero per il pubblico. Lunedì 26, martedì 27 e mercoledì 28 in caso di maltempo le rappresentazioni si terranno sempre a Villa Durazzo, ma all’interno anziché all’esterno. L’organizzazione della rassegna è a cura del Teatro Ipotesi, con la direzione artistica di Pino Petruzzelli, il coordinamento di Paola Piacentini; responsabile tecnico è Francesco Ziello, grafica Silvia Piacentini. Previsto, da lunedì 19 a sabato 31 agosto, un evento collaterale, dato che la biblioteca civica “A. e A. Vago” di via Cervetti Vignolo a Santa Margherita in quei giorni ospita una mostra libraria dedicata agli autori degli spettacoli della rassegna Tigullio a Teatro.