Avis Comunale di Santa Margherita Ligure

L’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) comunale di Santa Margherita Ligure è una delle 3.400 sedi Avis presenti in Italia.
A Santa Margherita Ligure, dove peraltro aderisce alla Consulta comunale del Volontariato, è stata fondata il 12 febbraio 1952, quando Pietro Cassolino e Costantino Gardella (scomparso a fine 2020, da presidente onorario, all’età di 104 anni) costituirono la locale sezione.
Da allora sono trascorsi 68 anni e questa realtà è sempre al servizio del prossimo; a oggi conta migliaia di donazioni.
Attualmente la sede è in via Martiri del Turchino 2 e i referenti sono Marta Gambarini, che è presidente, e Angelo Patrizi, vicepresidente.
La prima sala prelievi risale al 1999.


In una cittadina di poco meno di 9.000 abitanti i donatori attivi sono 460.
Dal 1952 a oggi sono stati tesserati 1.622 donatori per un totale di 40.718 donazioni. Numeri record. Dal 1992, insieme alla sezione sammargheritese, è attivo anche il Gruppo San Lorenzo della Costa, di cui è ora presidente Sergio Beretta, a sua volta aderente alla Consulta del Volontariato, costantemente impegnato e presente nella vita associativa dell’Avis.
Chiunque voglia diventare donatore può contattare, senza impegno, la sezione di Santa Margherita Ligure. I requisiti base per poter diventare donatori sono: aver compiuto 18 anni, un peso corporeo uguale o superiore a 50 kg, essere in buona salute.
Il sangue è uno dei pochi elementi che la scienza e la medicina non sono ancora riuscite a riprodurre artificialmente; reperire sempre nuovi donatori è pertanto fondamentale.
Il 2019 per l’Avis sammargheritese è stato un anno destinato a rimanere nella storia, per la prima volta infatti si sono raggiunte (e superate) le 1.000 donazioni annue, risultato davvero importante, frutto del costante lavoro dei volontari e, soprattutto, della generosità dei sammargheritesi.
Nel 2020 vi è stato persino un ulteriore aumento, al punto da toccare quota 1.240 donazioni. Nel 2019 erano stati organizzati diversi momenti che hanno fatto sì che l’Avis scendesse in “piazza”.
A luglio, con l’Avis regionale Liguria, una giornata al parco acquatico “Le Caravelle” insieme a un gruppo di giovani sammargheritesi, un momento grazie al quale le nuove generazioni hanno potuto conoscere l’Associazione.
Ad agosto “Ridere fa buon sangue… a Santa”, evento organizzato dall’Avis, ma che ha visto le Associazioni cittadine di volontariato riunite tutte insieme per farsi conoscere da residenti e ospiti. La giornata si era conclusa con uno spettacolo comico a cura di Andrea Di Marco.
In autunno, come succede già da diversi anni, i responsabili dell’Associazione avevano incontrato lo scorso anno bambini e ragazzi delle scuole di Santa Margherita Ligure nel corso della manifestazione “Vai Tranquillo”.
Durante le festività natalizie l’Avis si è addobbata a festa e, con Babbo Natale a “Gocciolina”, ha incontrato i bambini delle scuole materne della città.


Nell’agosto 2020 è stata riproposta l’iniziativa “Ridere fa buon sangue…a Santa”, allo stadio Broccardi, alla presenza del gruppo comico genovese dei Bruciabaracche, compreso Andrea Carlini, ormai “sammargheritese d’adozione” per matrimonio.
Le varie manifestazioni e iniziative richiedono tempo da dedicarvi, ma quando si ottengono risultati positivi, e allo stesso tempo incoraggianti, tutta la fatica profusa sembra non esistere. Non mancano mai inoltre collaborazione e supporto al cimento invernale, che si tiene ogni anno a febbraio.
L’organizzazione dell’Unità di raccolta in via Martiri del Turchino (sino al 2015 la sede storica era in via Gorizia) è una vera e propria organizzazione aziendale.
Ogni mese vengono organizzate in media 5 raccolte, in cui il personale dei Centri trasfusionali dell’ospedale San Martino di Genova e dell’ospedale di Lavagna si reca presso l’Unità di raccolta di Santa Margherita Ligure per poter effettuare ai donatori il prelievo per la donazione. Oltre al personale medico sanitario, è essenziale la presenza di volontari che si occupino dell’apertura della sede e della sua gestione.
Occorre la presenza di chi sta all’accettazione, di chi gestisce la segreteria, di chi si occupa del ristoro post donazione, un vero e proprio lavoro che impegna i volontari per tutto l’anno.
Nei giorni in cui non è prevista la raccolta, vi è la costante chiamata e ricerca di donatori.
All’Avis sammargheritese si effettuano infatti raccolte di sangue, plasma e piastrine.
Le ultime due necessitano di appuntamento, dato che prevedono l’utilizzo di macchinari, che vengono forniti in dotazione dal Centro Trasfusionale dell’ospedale San Martino di Genova.

Tel. 0185 287 949 – Cell. e whatsapp 334 819 3607
Email: avis.sml@libero.it – avis.sml@pec.it
Facebook: @avis.ligure
Instagram: @avis_santa_margherita_ligure