Lo Scoglio di S. Erasmo di Corte

La fondazione dell’Associazione Scoglio di S. Erasmo di Corte risale al 2007, quindi a quasi quindici anni fa, e da allora è sempre stata presieduta da Giuseppe Tomaino. Il nome con cui è stata ribattezzata richiama lo scoglio sul quale venne originariamente edificata la chiesa di S. Erasmo.
Il presidente Giuseppe Tomaino è affiancato dal vicepresidente Pietro Chiarelli e dai consiglieri Carlo De Trizio e Saverio Tomaino, oltre che da un folto gruppo di persone che collaborano attivamente in occasione degli eventi cui l’associazione prende parte (si possono riconoscere nella foto).
Lo Scoglio di S. Erasmo è legato a doppio filo alla locale Cooperativa Armatori Moto Pescherecci di Santa Margherita Ligure, presieduta da Benedetto Carpi, che dispone di una delle flotte di pescherecci più grandi di tutta la Liguria.
Alla base dell’attività dello “Scoglio” vi è infatti l’obiettivo di far conoscere il più possibile il pesce di Santa Margherita Ligure, ragione per cui la Cooperativa è parte integrante dell’associazione: tra queste due realtà è stato del resto instaurato un rapporto molto stretto e grazie allo “Scoglio” vengono ora riproposte tutte quelle feste a base di pescato che a Santa Margherita Ligure già esistevano negli anni Settanta e che erano andate un po’ perdute con il trascorrere del tempo; tradizione che adesso viene recuperata proprio grazie al gruppo di volontari di S. Erasmo.
“Lo Scoglio” inaugura idealmente il proprio anno tradizionale (il 2020 ha fatto eccezione per via dell’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Covid-19 che, dal mese di marzo in avanti, ha inevitabilmente condizionato l’organizzazione dei vari eventi) nel periodo di Carnevale, preparando le immancabili “chiacchiere”, mentre in estate tengono banco il fritto di pesce all’inizio di agosto, la muscolada a metà agosto e, a fine estate, un altro appuntamento a carattere culinario e gastronomico, a base di menu variabili, senza dimenticare la gara del pesto, aperta a tutti, cui, nel 2019, ha partecipato anche l’ex pilota della Ferrari in Formula 1 Eddie Irvine.
“Lo Scoglio” collabora inoltre con diverse realtà e associazioni cittadine, offrendo le proprie peculiarità in occasione di eventi promossi sia dall’Amministrazione comunale, sia dalle parrocchie oppure dalle associazioni sportive cittadine, arrivando così ad organizzare o a partecipare – nel corso di un anno tradizionale – a molti appuntamenti.
In occasione delle varie feste, sotto il simbolo dello “Scoglio”, si ritrovano sempre, almeno, una ventina di persone, sino ad un massimo di trenta, ciascuno con i propri compiti: da chi cucina a chi serve in tavola.
Si tratta in tutti i casi di feste a carattere ecologico, dato che il materiale utilizzato è ecocompatibile, garantendo una raccolta differenziata pari al novantanove per cento. I volontari hanno un’età che va dai bambini di otto anni agli adulti e pensionati tra i settantacinque e gli ottant’anni, in grado, di volta in volta, di distribuire da mangiare ottimi piatti e autentiche prelibatezze a centinaia e centinaia di persone, tanto residenti quanto turisti presenti a Santa Margherita Ligure.

Tel: 338 523 9199
Email: pietro_chiarelli@virgilio.it