Mensa dei Poveri nel Convento dei Frati Cappuccini

A Santa Margherita Ligure il locale convento dei frati Cappuccini, che sovrasta il porto e il lungomare, a pochi passi dal castello cinquecentesco, ospita da sempre un locale adibito a mensa, che sorge all’interno dell’apposito refettorio, dove vengono accolti, quotidianamente, poveri e bisognosi che ogni giorno, all’ora di pranzo, necessitano di un pasto caldo.
Il “guardiano” del convento è padre Teobaldo, mentre padre Francis Xavier, che è di origine indiana, segue da vicino la realtà della mensa già da qualche anno, dopo essere arrivato a Santa Margherita Ligure nel dicembre del 2015.
Sino al 2016 il referente della mensa per il convento era in realtà ancora padre Angelo, poi affiancato dallo stesso padre Francis e da padre Gianni; dopodiché, nel 2017, coordinatore dei volontari della mensa è diventato appunto Padre Francis, affiancato sempre da padre Gianni. L’Associazione “Francesco da Camporosso” è quella a cui fanno capo i volontari, che sono in tutto una ventina, di età variabile: i più giovani sono quarantenni, altri sono invece più anziani e quindi pensionati, sia uomini sia donne, che prestano servizio sei giorni su sette, per tutta la settimana tranne la domenica, per servire il pasto agli ospiti della mensa.
Se qualche bisognoso dovesse bussare alla porta del convento per chiedere da mangiare anche in un giorno festivo, non gli viene mai negato nulla e gli si dà comunque un sacchetto con un po’ di cibo. Durante la settimana gli ospiti sono mediamente compresi tra i venti e i trenta. La cuoca della mensa, che è la stessa che lavora per il convento, è ormai da più di venticinque anni la “mitica” Teresa, un’autentica istituzione tra queste mura, sempre presente, immancabile.
Una vera e propria pausa, da parte dell’attività della mensa, viene osservata soltanto nel mese di agosto, come sempre, ogni anno, perché giustamente anche Teresa ha bisogno di un po’ di meritato riposo.
«Durante il periodo purtroppo caratterizzato dall’emergenza sanitaria – sottolinea il responsabile della mensa, padre Francis – noi volontari ci siamo chiesti se fosse il caso di proseguire ugualmente con il servizio oppure se, più prudentemente, fosse meglio interromperlo.
In primavera abbiamo deciso di andare regolarmente avanti, anche se con qualche diverso accorgimento, cambiando infatti la modalità di distribuzione del cibo durante questo periodo così difficile e delicato; senza quindi mangiare in refettorio, dove si sta tutti a stretto contatto, ma fuori dalle mura del convento, garantendo comunque sempre agli ospiti un pasto caldo, anche se siamo consapevoli che il calore del refettorio, che rappresenta anche il calore dello stare tutti assieme, sia un’altra cosa. È differente ed è senz’altro più bello e significativo».
Il pranzo viene sempre servito alle 13, si tratta di un pasto caldo e completo, che comprende un primo, un secondo, un contorno e la frutta. La mensa, che fa parte della Consulta comunale del Volontariato, rispetta regole precise che i volontari, insieme ai responsabili, si sono dati.
Dal canto suo, il Comune di Santa Margherita Ligure ogni anno fornisce un contributo che risulta essere importante per il bilancio della mensa stessa, che riesce così a proseguire la propria attività, anche grazie alle offerte ricevute.
Fonte di ispirazione, per i volontari della mensa, sono alcune significative parole di don Tonino Bello: «Servire i poveri non significa soltanto fare la carità, offrire un letto, un tetto.
Se offri un letto non basta, al povero devi dire anche “Buona notte”, e se gli offri una minestra calda, devi dirgli anche “Buon appetito”. Non abbiate paura di correre il rischio che, su dieci che bussano alla porta, uno solo sia bisognoso.
È meglio aiutare tutti e dieci, piuttosto che mandar via a mani vuote l’unico che ha bisogno». Ogni anno, pochi giorni prima di Natale, frati e volontari della mensa organizzano il pranzo natalizio degli auguri, alla presenza di tutti gli ospiti bisognosi e delle autorità, in particolare i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale.
Una tradizione, quella del pranzo degli auguri di Natale insieme ai poveri, che fa ormai parte, da sempre, della storia dei frati Cappuccini a Santa Margherita Ligure, un incontro che rappresenta ogni anno un grande momento di festa, calore e solidarietà.

Via Manara, 6 – Santa Margherita Ligure
Tel: 0185 286 156
www.cappuccinisantamargheritaligure.it/index.php/la-mensa