Società Remiera “Gianni Figari”

La Società remiera “Gianni Figari” è la più titolata nella storia del Palio marinaro del Tigullio, dal 1974 – quando lo storico campionato remiero di canottaggio a sedile fisso tornò al ribalta dopo quasi vent’anni di stop – a oggi.
Venne fondata nel 1973, proprio quando il Palio stava per riprendere forma dopo le origini, che risalivano al periodo a cavallo della seconda guerra mondiale.
Il nome originario del sodalizio era “Comitato Palio Remiero Santa Margherita Ligure” e al proprio interno, nel 1978, venne allestito un equipaggio destinato a diventare celebre, al punto da meritarsi l’appellativo di “Invincibili”, tanto è vero che dal 1979 al 1984 non ebbe rivali e anche in seguito, con altri atleti a bordo (nel biennio ’85-’86 e, a più riprese, negli anni ’90 e 2000), continuò a mietere successi.


Dal 1995 la Società remiera è intitolata a Gianbattista “Gianni” Figari, uno dei principali artefici della celebre scuola di voga sammargheritese, prematuramente scomparso; con il passare del tempo la “Gianni Figari” si è inoltre strutturata affiliandosi alla Federazione Italiana Canottaggio a Sedile Fisso e al Coni, così da poter partecipare a prove in ambito regionale e nazionale, sia di gozzo sia di imbarcazioni jole lariane ed elba.
In tutte queste specialità, la società presieduta da Massimo Roccatagliata ha collezionato, anche di recente, numerosi titoli provinciali, regionali e nazionali, in campo maschile e femminile, a livello Seniores e Juniores, a conferma dell’indiscutibile bontà di questa scuola di canottaggio, fornendo anche alcuni atleti alla delegazione di Genova, che ogni anno partecipa alla Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare. Ultimo, in ordine di tempo, Giambattista Figari, protagonista nel giugno 2019 a bordo del galeone di Genova, insieme a un altro sammargheritese, Edoardo Marchetti (tra le riserve a disposizione anche Riccardo Altemani e il timoniere Lorenzo Caprile, entrambi, anch’essi, della “Figari”), quando lo scafo della Superba sfiorò il successo nelle acque di Venezia.
Nel 2020 spicca il secondo posto ai campionati italiani di gozzo, centrato a Porto Ceresio dai Seniores maschili Giambattista Figari, Riccardo Altemani, Mirko Gardella e Thomas Maddaloni, guidati al timone da Martina Frattoni.


Il consiglio direttivo, rinnovato a settembre del 2020, vede, al fianco del confermato presidente Massimo Roccatagliata, il vicepresidente Marco Cagnazzo, la segretaria Sara Ambrosini, la tesoriera Marina Roccatagliata, il direttore sportivo Luigi Figari, l’economo Carlo Sacchet e i consiglieri Martina Frattoni e Giambattista Figari. Tecnici della Società remiera “Gianni Figari” sono Luigi Figari, fratello di “Gianni”, Lauro De Angelis e Giorgio Terrile. Dopo alcuni anni di assenza la “Gianni Figari” ha ripreso a gareggiare nell’ambito del Palio marinaro del Tigullio, partecipando alle prove riservate agli equipaggi a bordo dei gozzi nazionali in vetroresina.
Palio che, come tante altre manifestazioni sportive, ha inevitabilmente risentito, nel corso dell’estate 2020, delle notevoli difficoltà derivanti dall’emergenza sanitaria e, almeno per quest’anno, non si è infatti potuto disputare. La Società remiera “Gianni Figari” è inoltre impegnata in progetti che puntano a coniugare sport, salute e divertimento, collaborando con le scuole cittadine e offrendo agli studenti l’opportunità di frequentare la palestra e di salire in barca. È stato peraltro creato, nel recente passato, anche un centro estivo per ragazzi dai dieci anni di età in su, per insegnare loro a vogare ma anche per mangiare e studiare tutti insieme, con tanto di opzione baby english.

Email: giannifigari@libero.it
Facebook: @SRGianniFigari